”Parliamo di casa”: lo slogan dell’edizione 2010 della Triennale di architettura a Lisbona

di Blogger Commenta

”Parliamo di casa”: lo slogan dell’edizione 2010 della Triennale di architettura a Lisbona

La Triennale di architettura di Lisbona – giunta quest’anno alla sua seconda edizione – si terrà dal 14 ottobre 2010 al 16 gennaio 2011

”Parliamo di casa”: questo lo slogan e il tema portante dell’edizione 2010. L’obiettivo della manifestazione è quello di rendere evidente il collegamento tra l’architettura in quanto arte, la casa in quanto luogo quotidiano di abitazione e le persone che ne fruiscono. Per maggiori informazioni sulla Triennale di Lisbona, visitare il sito www.trienaldelisboa.com

Case come archetipo costruttivo, incontro prediletto fra “l’espressione architettonica in quanto tale e la dimensione del vivere quotidiano, fra l’espressione di un‘identità sociale e culturale esterna e l‘utilità di chi ci vive“.

A Lisbona si parlerà di queste case, di realtà comune, nel tentativo di comprendere che le specificità degli stili architettonici sono sempre più in empatia con l’esperienza quotidiana e, soprattutto, della condivisione sociale. Case che sono anche sinonimo di integrazione, di senso di cittadinanza e di affermazione culturale.

Al Museo dell’Elettricità verrà allestita una mostra con i modelli tridimensionali dei 30 progetti finalisti partecipanti al concorso internazionale ”A house in Luanda: patio and pavillon” promossa in collaborazione con la Triennale di Luanda. L’obiettivo è di immaginare un prototipo di casa unifamiliare di 100 mq. da costruirsi a Luanda, la capitale dell’Angola, secondo i principi di economicità ma anche di tradizioni e pratiche di un popolo in veloce trasformazione. Con 599 proposte in gara (588 quelle accettate), presentate da architetti provenienti da 44 nazioni, l’iniziativa costituisce il più grande concorso internazionale d’architettura portoghese.

Dai 30 finalisti verranno poi selezionati i 5 vincitori. Tra le altre mostre in programma invece:
– presso il Museo Berardo, ”Let’s Talk about Houses: between North and South” prende in esame le caratteristiche delle abitazioni e le nuove soluzioni trovate negli specifici contesti delle diverse regioni nel mondo
– presso il Museo dell’Elettricità, ”Let’s Talk about Houses: Cova da Moura Project” tratta lo sviluppo di progetti specifici adattabili al contesto di Cova da Moura presso Amadora, una città vicino a Lisbona, approfondendo le sue complessità strutturali e cercando soluzioni concrete
– presso il Museo dell’Arte Contemporanea – Museo del Chiado, ”Let’s Talk About Houses: When Art Speaks Architecture” presenta opere che nascono dalla necessità di lavorare con la decostruzione dello spazio trovando nuove soluzioni di movimento
– presso il Centro Culturale di Cascais, ”Let’s Talk About Houses in Cascais” presenta le 7 case selezionate che hanno dato un contributo decisivo nella creazione di un paesaggio costiero architettonicamente contemporaneo, sviluppando una moderna casa familiare che ben si adatti al contesto di Cascais.
– presso Casa das História Paula Rego si terrà invece un ciclo di conferenze.

Un evento significativo e un’occasione per riflettere e discutere su una tematica quanto mai attuale.

Per maggiori informazioni sulla Triennale di Lisbona
www.trienaldelisboa.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>