Housers Italia, una presentazione con tanti personaggi di spicco

di Gianni Puglisi Commenta

Se il fenomeno del fintech ha ancora un ruolo poco diffuso sul territorio italiano, l’arrivo di nuove realtà come Housers potrà finalmente dare il giusto slancio ad una realtà davvero molto interessante. La diffusione tra i consumatori italiani della piattaforma Housers, specializzata nel crowdfunding immobiliare real estate, sarà fondamentale per segnare lo strappo definitivo verso un nuovo e rinnovato modo di investire a livello immobiliare. Queste le parole di Fabio Brambilla, che è intervenuto nel corso dell’evento di presentazione di Housers Italia.

Questa nuova piattaforma offre l’accesso al mercato immobiliare anche a utenti che hanno cifre modeste da investire. Un’opportunità senz’altro molto interessante, come sostenuto anche da Luca Dondi, CEO di Nomisma, che durante l’evento di lancio della piattaforma ha evidenziato come potrebbe rivelarsi trainante in una fase di ripresa di questo settore. E anche per via del fatto che le alternative nelle modalità di investimento dei risparmi sono sempre meno fruttuose. E che la situazione a livello immobiliare europeo sia in miglioramento lo conferma anche Mario Breglia, Presidente di Scenari Immobiliari, evidenziando il trend positivo di tutta l’economia. Anche se in Italia la ripresa sembra nettamente meno intensa ed è decisamente supportata in misura ridotta da parte del credito bancario. Ecco spiegato il motivo per cui realtà nuove e rivoluzionarie come Housers possono dare la giusta sferzata al settore anche nel nostro paese.

L’obiettivo della piattaforma di crowdfunding immobiliare real estate è quello di crescere in maniera strategica, basandosi sullo sviluppo a livello internazionale. E i primi tre mesi in Italia sono stati molto positivi, a tal punto che nei prossimi dodici mesi si punta a raggiungere 30 mila utenti attivi, con circa 10 milioni di euro per 35 appartamenti tra Milano, Torino e Roma. E l’evento di presentazione di Housers Italia è stato un vero e proprio successo, con le dichiarazioni del CEO Giovanni Buono che si sono susseguite tra lo sguardo attento di diversi addetti ai lavori dell’universo della finanza, del real estate, del fintech e tanti ospiti importanti. Un progetto che fino ad ora ha già un merito, secondo Alessandro Lerro, Presidente di Assofintech, ovvero quello di avvicinare la gente comune a rivoluzionarie modalità di investimento, provocando effetti benefici all’interno del comparto imprenditoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>