Spread the love

AsteImmobiliariItaliane vende immobili provenienti dal libero mercato, corredati da visure, perizie e verbale di aggiudicazione del notaio. Attico Informa ne parla con l’amministratore delegato Flavio Sanvito.

di Anna Carbone

La rivoluzione è cominciata. Si è infatti costituita la prima Casa d’aste immobiliari privata in Italia, con l’ambizioso progetto di diffondere un nuovo modo di comprare e vendere immobili alla portata di tutti. Per approfondire il tema e capire come si possa accedere a questa innovativa forma di compravendita immobiliare all’asta. Attico Informa ha intervistato Fabio Sanvito, amministratore delegato di AsteImmobiliariItaliane.

Qual è l’attività della neonata società?
AsteImmobiliariItaliane rappresenta l’unica società in Italia che organizza aste per la vendita di immobili provenienti dal libero mercato. Non si occupa, quindi, di aste giudiziarie, cioè di immobili provenienti da esecuzioni e fallimenti, che sono trattate generalmente dai tribunali o da professionisti delegati.

Chi può vendere all’asta?
Chiunque, privato o azienda, possieda un immobile (abitazione, ufficio, capannone, magazzino, terreno, box ecc.) e desideri venderlo in tempi brevi, senza lunghi vincoli di esclusiva: generalmente fra il momento del mandato e l’asta possono trascorrere dalle quattro alle sei settimane.

Chi può partecipare come acquirente?

Chiunque desideri sicurezza e garanzie: tutti gli immobili proposti da AsteImmobiliariItaliane sono, infatti, corredati di visure, perizia di un professionista e di un verbale di aggiudicazione del notaio che presiede l’asta.

Quali costi devono sostenere i partecipanti?
Il venditore paga un diritto d’asta dall’1% allo 0,15% del prezzo base d’asta (in base al valore e al prezzo di aggiudicazione dell’immobile). L’aggiudicatario versa un diritto d’asta variabile fra l’1,5% e lo 0,25% del prezzo d’asta. Da precisare che i diritti vengono richiesti solo in caso di effettiva aggiudicazione dell’immobile e comprendono visure, spese di perizia e i costi della partecipazione all’asta del notaio incaricato.

Come funziona l’asta?
Si parte da un prezzo base che non potrà mai superare il valore di perizia. Sono possibili dei rilanci con dei minimi predefiniti. Per esempio, un immobile che parte da 100mila euro può subire aumenti di almeno 2mila euro. Il rilancio va effettuato in tre minuti: si aggiudica l’immobile chi effettua l’offerta più alta.

Con quale periodicità si svolgono le aste?
Si prevedono due tornate al mese.

Quali sono i canali d’informazione?
Il sito www.AsteImmobiliariItaliane.it, banner su siti specializzati, quotidiani e riviste di settore su cui vengono pubblicizzati gli immobili, la documentazione cartacea dell’immobile presso la sede della società, in data prestabilita.

È possibile il finanziamento per l’acquisto di un immobile all’asta?
Certamente. Abbiamo definito un accordo con un importante istituto di credito, che ci consente di offrire condizioni ottimali e di emettere un certificato di disponibilità di mutuo, anche nell’ottica di ridurre i tempi necessari alla delibera definitiva e dare un ulteriore servizio innovativo a chi compravende un immobile all’asta.

Questo metodo innovativo crea conflittualità con le agenzie immobiliari?
Assolutamente, no. Anzi sottolineo che le agenzie possono trovare nell’asta una valida alternativa nei casi in cui non riescono a vendere un immobile, proponendo al cliente di ricorrere all’asta.

Quali sono i vostri progetti per il futuro?
Il nostro obiettivo è di estenderci oltre i confini di Milano. Naturalmente, dopo un periodo di start up, per portare anche nelle principali città italiane questo metodo innovativo che rivoluziona il mercato immobiliare mediante un trinomio: garanzie, tempi brevi, costi contenuti.

UN PROGETTO, UNA RIVOLUZIONE
AsteImmobiliariItaliane nasce a Milano per iniziativa di due imprese che da anni operano nel settore casa, Progetto Europa e Ce.Li.Si, che decidono il restyling di un metodo, quello dell’asta, conosciuto finora dal grande pubblico soprattutto con riferimento agli immobili provenienti dalle esecuzioni immobiliari e gestiti dai tribunali o dai notai delegati, ma che in molti altri Paesi del mondo rappresenta da decenni una realtà apprezzata e consolidata.
Oggi, quindi, anche in Italia chiunque può avvalersi della nuova iniziativa che permette in modo semplice, sicuro e conveniente di comprare e vendere privatamente ogni tipologia diimmobile. Le aste si tengono, infatti, con una semplice procedura, che vede un prezzo base di partenza (stabilito da una perizia e concordato con la proprietà) su cui è possibile effettuare un rilancio prestabilito. L’ultimo rilancio si aggiudica l’immobile che, oltre a essere oggetto di perizia da parte di un professionista incaricato, è accompagnato da tutta la documentazione necessaria (visure, planimetrie ecc.) e viene aggiudicato alla presenza di un notaio che provvede anche a effettuare la relazione preliminare e il verbale di aggiudicazione. Massima semplicità e totale tranquillità quindi, ma anche estrema rapidità e convenienza, con valori che vengono determinati dall’incontro tra domanda e offerta. L’immobile viene messo immediatamente in vendita attraverso il sito della società e i canali istituzionali e potrà quindi essere aggiudicato in tempi brevi e concordati (circa un mese dal momento della perizia). Con diritti d’asta contenuti, resi possibili grazie a forti economie di scala e a una metodologia innovativa.
L’iniziativa si rivolge a tutti coloro che si avvicinano per la prima volta all’acquisto della casa o che, professionalmente o come investitori, operano nel settore e vogliono trovare le condizioni necessarie per raggiungere il loro obiettivo: acquistare e vendere senza sorprese, con documentazione chiara, tempi certi e costi contenuti. Per dare completezza al servizio, l’iniziativa viene supportata anche dalla possibilità di ottenere tempestivamente un finanziamento bancario alle condizioni migliori, data la completezza della documentazione, la presenza di una perizia e la garanzia di un valore dell’immobile a prezzo di mercato. Gli immobili selezionati partono dal piccolo monolocale da 65.000 euro nel cuore della città all’attico, alla villa e alla cascina ristrutturata alle porte di Milano da 3 milioni di euro. Ma anche la seconda casa nelle località di villeggiatura, il negozio, l’ufficio o il box per l’auto.
Ogni immobile è acquistabile con la possibilità di una rata di mutuo predeliberata da primario istituto di credito che potrà finanziare il totale ammontare dell’immobile anche fino a 50 anni.

Commenti (2)

  1. Vorrei contattarvi telefonicamente perchè vorrei comprara casa in Campania ,ma ho letto che per il momento vi interessate solo della regione Lombardia . Si può fare qualcosa?

  2. Buongiorno, desidero chiedervi un elenco di istituti bancari, nella città di milano, disposti ad effettuare il finanziamento per acquisto di immobile tramite aste giudiziarie. Ho fatto un giro presso alcune banche e non accettano la mia richiesta. Vi ringrazio anticipatamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>