Milano. Per i senza tetto 100 posti in più

di Redazione Commenta

Spread the love

L’assessore Moioli: “A fronte della forte richiesta abbiamo deciso di incrementare la possibilità di accogliere senzatetto e persone gravemente emarginate”

Saranno cento i posti in più messi a disposizione dall’Amministrazione comunale a favore dei senzatetto per l’eccezionale ondata di freddo di questi giorni.

“Ho incontrato i rappresentanti di tutti gli enti che collaborano con noi al Piano Antifreddo, per verificare l’operatività dei servizi attivati”, ha detto l’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli.

Sino a ora sono già stati assegnati 514 posti letto, su un totale di 812 messi a disposizione dal Comune a partire dal 15 novembre, data in cui ha preso il via il Piano Antifreddo.

“A fronte della forte richiesta – spiega l’assessore Moioli – abbiamo deciso di incrementare la possibilità di accogliere senzatetto e persone gravemente emarginate aggiungendo altri 100 posti letto: 50 presso la Casa dell’Accoglienza di viale Ortles e 50 presso la struttura di viale Isonzo”.

Il Banco Farmaceutico, nella persona del presidente Paolo Gradnik, fa sapere di aver fornito a tutte le associazioni impegnate nel piano antifreddo una prima tranche di 16.000 confezioni di farmaci da banco (prevalentemente antinfiammatori, antinfluenzali, antitosse, vitamine) e che provvederà a consegnarne una successiva nella seconda metà di gennaio.

Il Banco Alimentare ha garantito a tutti gli enti del piano antifreddo la fornitura di generi alimentari di prima necessità, ribadendo la disponibilità ad intensificare le consegne per soddisfare la maggiore richiesta di approvvigionamento.

I Medici Volontari Italiani hanno effettuato visite di ingresso a tutte le 574 persone ospitate presso le varie strutture di accoglienza e hanno intensificato i controlli periodici per monitorare lo stato di salute degli ospiti.

“In questo momento particolare – aggiunge l’assessore alle Politiche sociali – sta svolgendo un ruolo decisivo il Centro Aiuto Stazione Centrale del Comune, che svolge attività di filtro, monitoraggio e invio delle persone in difficoltà presso le strutture del piano antifreddo”. Tutti coloro che ne hanno fatto richiesta hanno ottenuto un posto letto e lo potranno mantenere fino alla scadenza del piano prevista per il 31 marzo.
“Da circa una settimana – prosegue l’assessore Moioli – le richieste di accoglienza sono aumentate visto il peggioramento del clima. Oltre alle richieste di accoglienza notturna, le persone che si rivolgono al nostro ufficio della Stazione Centrale chiedono prevalentemente di essere indirizzati verso luoghi dove consumare un pasto, fare una doccia e avere indumenti puliti”.
Il Centro Aiuto Stazione Centrale è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 22.00 dal lunedì al venerdì e dalle 12.00 alle 22.00 il sabato e la domenica e nei giorni festivi.
“Tutte le Unità Mobili hanno presidiato il territorio nelle ore notturne distribuendo generi di conforto. In particolar modo, quelle dei City Angels e del Buon Samaritano. In particolare, nella notte del 3 gennaio – conclude l’assessore – sono stati effettuati numerosi interventi di soccorso a persone senza dimora che, alle fermate degli autobus, attendevano i mezzi per salire e riscaldarsi durante il tragitto”.

I responsabili della Protezione Civile, che gestisce la struttura polifunzionale di via Barzaghi, confermano che la situazione del centro è sotto controllo e che tutto è stato predisposto per intervenire in casi di emergenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>