Bit Borsa Internazionale Turismo – Premio Excellent 2010 15^ edizione – Assoedilizia

di Redazione Commenta

Spread the love

Assoedilizia e Associazione Nazionale Amici Grandi Alberghi: quindici anni di successi del premio Excellent per il turismo. I principali riconoscimenti a Roberto Maroni, ministro dell’ Interno; Umberto Veronesi, medico oncologo e ricercatore; Ferruccio De Bortoli, direttore del Corriere della Sera; Adriano Galliani, imprenditore e vicepresidente dell’ associazione Calcio Milan. Altri premi ad imprenditori del settore.

“Il turismo – ha detto Achille Colombo Clerici, presidente di Assoedilizia e dell’ Associazione Nazionale Amici dei Grandi Alberghi consegnando la targa a De Bortoli – contribuisce in misura importante alla ripresa del Paese. I dati del Cescat Centro studi casa ambiente e territorio di Assoedilizia sul patrimonio ambientale, culturale e artistico d’ Italia.

Lo sviluppo economico dell’ Italia e la sua ripresa dopo la tempesta della recessione è in consistente parte legato alla crescita ed allo sviluppo dell’ industria turistica nazionale. Un settore che interessa 2 milioni e 400 mila addetti (pari al 10% della forza lavoro italiana) di cui 180% impiegato in aziende ricettive. Numeri che testimoniano l’ importanza del settore alberghiero e la felice intuizione di dar vita al premio Excellent per sottolineare e riconoscere i meriti di coloro che nel comparto si sono impegnati, conseguendo risultati di assoluto prestigio.

La manifestazione, promossa da Master & Meeting giunta alla XV edizione, assegna, infatti, titoli di eccellenza a personaggi di primo piano del mondo imprenditoriale, manageriale e politico, come tradizione vuole, in occasione della Bit, nel corso di una serata di gala all’ Hotel Principe di Savoia di Milano.

“Quello del turismo è l’ unico settore che può progredire anche in tempi di crisi economica in cui crolla la produttività – ha detto il presidente di Assoedilizia e dell’ associazione nazionale Amici dei Grandi Alberghi Achille Colombo Clerici – perché il suo sviluppo non è in alcun modo legato ai limiti di capacità di assorbimento da parte del mercato, come avviene per i beni durevoli, in quanto risponde alla insopprimibile naturale tendenza, da parte dell’ umanità, ad un continuo accrescimento culturale e di benessere.

La progressione geometrica della crescita del numero dei turisti nel mondo (dai 100 milioni di cinquant’ anni fa agli attuali oltre 900 milioni) ne è d’ altronde la conferma. Sicchè il turismo sta dimostrando di rappresentare, in questa congiuntura economica, la via di uscita per controbilanciare la crisi di altri settori.

Comunicazione Assoedilizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>