Spread the love

L’Aula del Senato ha approvato, nella seduta del 25 ottobre, il disegno di legge che converte in legge il decreto legge collegato alla Finanziaria 2008 recante interventi urgenti in materia economico-finanziaria. Il provvedimento, che passa ora all’esame della Camera dei Deputati, è stato approvato con 158 voti favorevoli e 155 contrari.

Le misure previste dal decreto legge coinvolgono soprattutto i redditi bassi e trovano copertura con l’emersione di un nuovo extragettito, originato dal contrasto all’evasione fiscale e dal connesso recupero di base imponibile. Ulteriori risorse sono prelevate dal Fondo per le aree sottoutilizzate e destinate prevalentemente ad interventi infrastrutturali.

Gli interventi di carattere sociale investono vari settori: dall’edilizia residenziale pubblica al sostegno agli incapienti, dai servizi socio-educativi per la prima infanzia alla ripresa del finanziamento alla cooperazione allo sviluppo ed alla mobilitazione di risorse a favore della mobilità sostenibile e per il rinnovo del contratto del pubblico impiego.

Una parte rilevante delle risorse individuate nel decreto legge è destinata al trasporto metropolitano nelle grandi città e dei trasporti pubblici in Sicilia e Calabria; ulteriori finanziamenti sono previsti per investimenti e interventi di manutenzione delle Ferrovie dello Stato.

Sono previste misure anche nel settore ambientale, in particolare la certificazione in base ai parametri di Kyoto richiesta per i nuovi interventi pubblici e la riassegnazione delle risorse derivanti dal risarcimento di danni ambientali causati da alcune aziende.

Il 28 settembre scorso il Consiglio dei Ministri aveva approvato all’unanimità l’annuale manovra finanziaria, consistente in:

* relazione previsionale e programmatica per l’anno 2008;
* nota di aggiornamento del Documento di programmazione economica e finanziaria per gli anni 2008-2011;
* disegno di legge recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato – legge finanziaria 2008;
* disegno di legge recante bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2008 e bilancio pluriennale per il triennio 2008-2011;
* decreto legge recante disposizioni urgenti in materia finanziaria.

Punti essenziali delle misure approvate:

* avvio della riduzione della pressione fiscale;
* riutilizzo delle risorse derivanti dalla lotta all’evasione fiscale per casa, non autosufficienti, fasce deboli;
* semplificazione e riduzione dei costi fiscali per le imprese;
* piena applicazione del Protocollo del 23 luglio scorso;
* forte impulso alle infrastrutture, all’università e alla ricerca;
* razionalizzazione e risorse aggiuntive per la sicurezza;
* sostegno alla cooperazione;
* riqualificazione della spesa pubblica e riduzione dei costi della politica.

Contestualmente alla presentazione della legge finanziaria, il Governo si è assunto l’impegno di sostenere l’iter delle riforme istituzionali, di stabilire un confronto permanente con le Regioni – anche in previsione della stipula di nuovi patti di collaborazione – e di procedere alla piena attuazione degli accordi relativi ai rinnovi contrattuali del pubblico impiego.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>