Rinnovato il Contratto nazionale di lavoro per Agenti Immobiliari e Mediatori Creditizi

di Blogger Commenta

Nuove forma di tutela per i lavoratori atipici ed apprendisti nel settore immobiliare
Il 27 luglio u.s. è stato siglato a Roma il nuovo Contratto nazionale di Lavoro per gli agenti immobiliari e mediatori creditizi. A darne notizia è Salvatore Stolfi, Vicepresidente nazionale Fiaip con delega al CCNL e alla Previdenza che dichiara come: ”Fiaip ha sottoscritto con le organizzazioni sindacali Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil l’accordo di rinnovo del contratto nazionale per gli oltre 30.000 dipendenti da agenti immobiliari professionali, mandatari a titolo oneroso e mediatori creditizi che introduce per la prima volta nuove forme di tutela per i lavoratori atipici del settore”.

Per Fiaip, ribadisce il Vicepresidente Nazionale Salvatore Stolfi, si stratta di un risultato importante, sebbene il contratto non sia stato siglato da tutte e tre le sigle sindacali, ma ci auguriamo che in futuro la stessa Filcams- Cgil si ricreda”.
Molte le novità nell’ambito dell’ampliamento della contrattazione collettiva anche ai lavoratori atipici, presenti nel comparto (lavoro a progetto/programma, contratto di associazione in partecipazione e di prestazione d’opera) per i quali sono state anche definite nuove garanzie contrattuali sugli istituti della malattia e sull’infortunio con anche l’estensione dell’assistenza sanitaria integrativa contrattuale, oltre che in ordine alle procedure sulla risoluzione del contratto di lavoro, e per i quali è stata introdotta anche la certificazione preventiva.
È soddisfatto il Presidente nazionale Fiaip Paolo Righi che dichiara come: ”con il rinnovo del contratto nazionale di lavoro si prende atto dell’evoluzione in corso nel settore immobiliare. La contrattazione collettiva per Fiaip è di comparto, e non più di settore: non più, cioè, relativa solo al lavoro subordinato, ma si estende a tutte le fattispecie lavorative  dove il lavoro subordinato non è utilizzato”.
 ”Siamo infatti i primi in Italia, sottolinea il Presidente Fiaip  Paolo Righi , a regolamentare l’apprendistato professionalizzante,  e ad aver introdotto nuove forme di tutela per i lavoratori atipici  che fin’ora non erano ”garantiti”. Mediante la certificazione del contratto e la conciliazione riteniamo inoltre di aver dato stabilità e maggiori certezze a tutte le parti”.
Nel merito l’intesa, che avrà durata triennale, con decorrenza dal 1° gennaio 2011 al 31 dicembre 2013, definisce il rafforzamento degli strumenti bilaterali del settore e contempla il decollo del secondo livello di contrattazione regionale e per aree turistiche. Il contratto recepisce inoltre le normative europee sulla dignità delle donne e degli uomini sul lavoro e le norme di legge connesse alla salute ed alla sicurezza ed all’assistenza e alla tutela dei diritti dei lavoratori disabili e detta nuove norme in tema di permessi per attività sindacale. Le parti hanno poi definito, per quanto concerne l’assistenza sanitaria integrativa, la previsione di stipula di accordi per l’adesione a fondi esistenti.
Unitamente alle intese sul rinnovo del contratto collettivo ed alle regolamentazioni dei lavori atipici  le parti hanno definito e sottoscritto inoltre il regolamento della Commissione certificazione contratti di lavoro, conciliazione ed arbitrato che sarà costituita in seno all’Ebnaip, l’ente bilaterale nazionale del settore che, continuerà a promuovere relazioni sindacali finalizzate allo sviluppo del settore ed a gestire l’organizzazione della formazione professionale.
Elaborazione a cura di Armando Barsotti
Coordinatore Centro Studi Fiaip

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>