Olivier, il letto di charme di casa Flou

di Sara Aiello Commenta

“Presto a letto e presto alzato, fan l’uomo ricco, sano ed assennato” diceva Benjamin Franklin. Soprattutto se, il letto in questione è uno dei comodissimi e storici letti del brand Flou.

La collezione dei letti del brand si arricchisce di un nuovo modello, Olivier.  Raffinato nelle sue forme, rifiniture e nei materiali scelti, Olivier è disponibile in svariate versioni.

Sontuoso in pelle lavorata ad intreccio, ma anche in pelle naturale, in tessuti ed ecopelle interamente sfoderabili.

Diventa il protagonista per eccellenza della camera da letto da abbinare ai complimenti d’arredo della stessa serie come pouf, tavolino, consolle e poltroncina.

Perfettamente rifinito su base e retro testata, il piano di riposo è disponibile in doghe regolabili con movimento elettrico o con movimento elettrico-manuale. E’ disponibile in tre diverse dimensioni 160×200, 170×200, 180×200.

La struttura in acciaio lo rende perfettamente maneggevole e leggero. Cosi come i quattro piedini in alluminio verniciati con finitura brunita che conferiscono eleganza e carattere al basamento del letto.

Anche l’intera camera in coordinato presenta tutte quelle caratteristiche che fanno i complementi d’arredo Flou sinonimo di qualità.

Il tavolino e la consolle infatti sono interamente in massello di faggio, con possibilità di piano in marmo nelle versioni emperador lucido, corallo beige lucido, orobico grigio venato lucido.

Lo scrittoio è inoltre completato da un’alzatina in acciaio rivestita in pelle.

Anche la panca ed il pouf Olivier presentano una struttura in tubolare d’acciaio; la seduta è morbidamente imbottita e può essere rivestita in pelle con lavorazione a intreccio oppure in tessuto, pelle o ecopelle.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>