Illuminare corridoio, perché prestare attenzione alle zone di passaggio

di Gio Tuzzi Commenta

Spread the love

Illuminare il corridoio, così come le altre aree di passaggio all’interno della propria abitazione è fondamentale. Tutte quelle luci che vanno a illuminare queste zone, infatti, sono oggetto di richieste, dal punto di vista estetico, sempre più pressanti ed esigenti.

Illuminare corridoio, alcuni consigli utili

In commercio c’è la possibilità ovviamente di trovare tantissime soluzioni che si adattano alle più disparate esigenze, soprattutto in base al luogo o all’ambiente domestico in cui si ha intenzione di modificare l’illuminazione. Quando si deve raggiungere un certo di prestazioni o, comunque, di resa estetica, serve chiaramente dare la priorità a determinati aspetti, come ad esempio la coerenza con le lampade che sono già presenti all’interno della propria abitazione.

Ci sono delle tipologie di lampade che sono chiaramente più interessanti, anche per via di un notevole grado di versatilità, che può tornare decisamente utile e andare incontro un po’ a tutte le esigenze. Fino a qualche anno fa, tra l’altro, in tema di lampade da soffitto per l’illuminazione del corridoio, c’erano solamente dei modelli stile minimal, in cui l’obiettivo era semplicemente quello di mimetizzarsi perfettamente con l’ambiente circostante.

Al giorno d’oggi, invece, sono tanti i cambiamenti che sono intercorsi, con la possibilità di puntare, in modo particolare su delle versioni decisamente più decorative rispetto al passato. E, al contempo, in grado di assicurare una performance decisamente maggiore.

Proviamo a dare uno sguarda ad alcuni suggerimenti che possono senz’altro tornare molto utili. Ad esempio, nel momento in cui il passaggio tra due ambienti risulta essere particolarmente fluido, ove non esistono delle divisioni murarie, la cosa migliore da fare è quella di optare per la condivisione dei punti luce, che possono essere rappresentati da dei pratici faretti a incasso, che si trasformano in una sorta di guida nel percorso.

Nel caso in cui lo spazio sia particolarmente esteso, allora c’è la necessità di sfruttare vari corpi illuminante e, se possibile, anche caratterizzati da una luce indiretta. Di conseguenza, è facile intuire come la distanza tra i vari corpi illuminanti è strettamente legata anche alle loro dimensioni. Nel caso in cui, infine, manchi un controsoffitto, ecco che una lampada, caratterizzata da un ingombro evidentemente ridotto, con un design chiaramente un po’ particolare, riuscirà a realizzare delle splendide e interessanti ombre grafiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>