Per chi va in vacanza attenzione ai ladri ” circensi”

di Blogger 1

Una recente indagine sui furti in appartamento, ci parla di ladri “piccoli e agili, vengono dai circhi romeni e si arrampicano ovunque”. Nel “reportage”, Maria Corbi spiega con grande efficacia “le nuove frontiere dello scasso”. I ladri in un caso “si sono arrampicati come fosse una pertica sul tubo di scolo dell’acqua”; poi, “uno spruzzo di gas (vaporizzatori elettrici a batteria il cui funzionamento è simile all’aerosol) e il gioco è fatto”. Grazie, naturalmente a una finestra aperta (di per sé, solo per far entrare un bel venticello…). Per questi “piccoli circensi” (un’indagine della Procura di Roma ha accertato che vengono dalla Romania e hanno dagli 8 anni in su, fino ai 14 anni, età in cui cessa l’impunità) a volte, basta un buco nel muro o anche una semplice pianta rampicante. E non bisogna pensare che il rischio ci sia solo di notte. Anzi, i nuovi ladri agiscono (in gruppi di 2 o 3 , uno fa “il palo”), soprattutto di giorno, intorno all’ora di pranzo. Per arrampicarsi, i ladri acrobati usano corde da alpinista, facili da nascondere sotto una giacca, e per scendere magari anche il tubo di gomma con cui si annaffia, usato come una liana. Ma può bastare – scrive sempre Maria Corbi – anche solo una bella pianta di bouganville.

www.confedilizia.it

Commenti (1)

  1. Salve, vivo nei pressi di latina in un comprensorio di 3 palazzine,la notte di capodanno i ladri, arrampicandosi dai TUBI DEL GAS sono entrati (dopo aver rotto una finestra) a casa del mio sventurato coinquilino facendo razzia di tutto tutto compresi abiti e scarpe.
    E’ possibile trovare un rimedio per evitare che questi ladri circensi riescano ad arrampicarsi con facilita’ sui tubi stessi,oppure esiste una soluzione per evitare che cio’ accada?
    Nel ringraziarvi anticipatamente
    Porgo distinti saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>