Milano: principale mercato per gli investimenti pubblici e privati

di Redazione Commenta

Spread the love

Per il quinto anno consecutivo, Nomisma ha realizzato per conto di Assoimmobiliare e ANCI (Associazione Nazionale Comuni italiani) la rassegna dei principali progetti di sviluppo immobiliare presenti sul territorio nazionale. Il lavoro, presentato a Roma nel corso dell’ultima edizione di EPIC lo scorso 26 settembre, raccoglie 383 progetti che stanno ridisegnando e riconnotando le nostre città. I dati e le informazioni collezionate da Nomisma sono stati ordinati sulla base di un impianto metodologico che distingue tra progetti innovativi e programmi complessi di trasformazione urbana, promossi da promotori e finanziatori sia pubblici che privati. Osservando la distribuzione territoriale degli investimenti immobiliari, Milano si conferma anche nel 2007 il mercato preferito dagli investitori, grazie alla maggiore disponibilità di prodotto. Da segnalare inoltre l’incremento delle transazioni per investimenti immobiliari al di fuori dei due mercati consolidati di Milano e Roma anche se, il mercato delle cosiddette secondary location, soffre di una scarsità di offerta di qualità.

I primari player del mercato italiano detengono portafogli costituti per quasi la metà da immobili ad uso terziario-direzionale, lasciando agli altri comparti ruoli di secondo piano anche se in crescita nel tempo. Il confronto internazionale evidenzia come la rilevanza del segmento direzionale all’interno dei portafogli dei principali player sia elevato in Italia così come in molte altre realtà europee; l’elemento di distinzione tra i paesi europei è la diversa composizione della componente commerciale in rapporto a quella direzionale e, per alcuni, la presenza di altre componenti che non coincidono con queste tradizionali forme di investimento.

– Nomisma-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>