Ristrutturare casa con il proprio partner? Basta sopravvivere! Il sondaggio

di Marco Branchini Commenta

Un recente sondaggio condotto da Houzz, la piattaforma online leader mondiale nell’arredamento, progettazione e ristrutturazione d’interni e d’esterni, rivela che le coppie, prese dallo stress del dover ristrutturare casa, celano spesso dei segreti tra di loro. E alla fine scoppiano. Lo sapevate? 

Il sondaggi Houzz spiega che un intervistato su dieci dichiara infatti di prendere una decisione importante riguardo al progetto o all’acquisto dell’arredo della casa senza dirlo al partner (13%) e il 9% ammette di imbrogliare sul costo di un acquisto o di un servizio. Il 5%, addirittura, scappa di casa per concedersi una breve pausa dai lavori. Nonostante la situazione di stress non aiuti la relazione, c’è una luce in fondo al tunnel: quasi tutti gli intervistati (99%) si dichiarano soddisfatti del risultato finale.

Insomma non tutto è perduto e se la coppia scoppia forse non è soltanto per la ristrutturazione. Molto dello stress dipende dal fatto che di fronte ad un buon numero di spese, scadenze e decisioni da prendere, c’è poco tempo e molta voglia di togliersi l’impiccio. Che non manchino momenti di tensione è ovvio ma può essere una difficoltà momentanea.

Scrive ancora Houzz che la metà degli intervistati trova che ristrutturare casa con il partner sia “difficile” (50%), e il 10% lo trova addirittura “frustrante”. Per le coppie che pianificano un progetto, le principali ragioni di contrasto nascono quando ci si mette d’accordo sull’arredamento, i materiali e le rifiniture (36%), quando bisogna trovare un accordo sul budget iniziale (23%) e un punto di incontro sullo stile e sul design da prediligere (33%). Mentre la maggioranza delle coppie (52%) scende a compromessi per affrontare queste sfide, altri sono passati all’azione: il 3% ammette infatti di aver gettato via qualcosa che apparteneva alla dolce metà senza che questi ne fosse a conoscenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>