Ecobonus al 100% e ritorno dello sconto fattura per risollevare l’Italia

di Redazione Commenta

Spread the love

Per risollevarsi dalla stretta imposta dall’emergenza Coronavirus, il ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli propone l’Ecobonus al 100% e il ritorno della formula dello sconto in fattura.
In sintesi, la proposta è lungimirante per il futuro e consiste nel raggiungere le detrazioni fiscali al 100% per gli interventi di riqualificazione energetica, con lo speciale sconto in fattura. In tutto in previsione di una spinta positiva per l’economia in ribasso a causa della grave pandemia del Coronavirus.
Ma andiamo a scoprire nello specifico di cosa si tratta e qual è il ruolo dell’amministrazione condominiale a riguardo. Gli amministratori di condominio di Milano hanno il compito di informare gli utenti riguardo queste soluzioni e queste proposte ministeriali.

 

Che cos’è l’Ecobonus per la riqualificazione energetica di un immobile

Con Ecobonus si intende un incentivo facente parte del pacchetto casa che prevede la detrazione fiscale dal 50% al 70% per gli interventi edilizi e può arrivare all’85% per quanto riguarda la riqualificazione energetica di soluzione abitative come condomini ed edifici residenziali.
La proposta del ministro per lo sviluppo economico Stefano Patuanelli è quello di ripartire dal settore dell’edilizia per riavviare l’Italia e raggiungere la detrazione fiscale del 100% dell’Ecobonus, cioè la possibilità di godere del rimborso totale per interventi eco-sostenibili. Inoltre, il ministro propone il ritorno dello sconto in fattura, un altro incentivo e un’agevolazione per lavori e interventi di edilizia volti al risparmio energetico e all’utilizzo di risorse alternative a basso impatto ambientale.

 

Cosa si intende per sconto in fattura?

Lo sconto in fattura è una strategia che prevedeva lo sconto immediato per interventi di Ecobonus, come la sostituzione di caldaie obsolete ad alto consumo energetico, molto inquinanti, e rimozione di vecchi infissi, contro la dispersione di calore e lo spreco di riscaldamento ed energia elettrica. Lo sconto in fattura immediato si rivolgeva anche al pronto intervento contro i terremoti, il cosiddetto sismabonus, cautelare per gli incidenti sismici.
Questi meccanismi, però, non erano vantaggiosi per le piccole e medie imprese che si ritrovavano in perdita, a causa della concorrenza con i grandi competitor del settore.
Ecco perché la legge di bilancio del 2020 ha accolto le richieste sollevate dalle PMI e ha riservato lo sconto in fattura per gli interventi oltre i 200.000 euro.

Il ritorno dello sconto in fattura per tutti potrebbe risultare un valido alleato per lo slancio economico, e il ministro Stefano Patuanelli ha assicurato che le misure non andrebbero a ledere la liquidità delle piccole e medie imprese che non si vedranno più schiacciate dalla concorrenza ma bensì valorizzate e agevolate con misure personalizzate ad hoc.

 

Qual è il ruolo degli amministratori condominiali?

Pensiamo alla città di Milano e a tutta la Lombardia, così duramente colpita dal Coronavirus.
Quando l’emergenza sarà finita e si rientrerà ad una situazione di normalità, è necessario un piano di riqualificazione dell’economia e di spinta che parta dal settore edile, uno dei più forti nel settentrione;
gli amministratori di condominio di Milano dovranno informare e guidare su tutte le procedure da seguire per approfittare di agevolazioni e detrazioni fiscali previste dall’Ecobonus e dal cosiddetto sconto in fattura.

Quali sono le soluzioni migliori per la ristrutturazione e il recupero degli immobili, in vista di uno sviluppo eco-sostenibile? Quali gli impianti più efficaci di pannelli fotovoltaici e quali i sistemi di riscaldamento eco-friendly?

Gli amministratori di condominio di Milano dovranno aggiornarsi sulle attuali soluzioni di rinnovo, consigliando l’utenza nel migliore dei modi e facendosi garanti dell’adempimento del bonus casa personalizzato per il proprio edificio residenziale. Queste sono delle misure economiche fondamentali per ripartire in quarta, dopo questa morsa cautelare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>